È notizia dei giorni scorsi che la CIA abbia aderito al progetto redatto dal Comitato Promotore SAIFO e sottoscritto da decine di sigle che prevede un modo di gestire un sistema turistico integrato su 15 Comuni del Lazio. Un progetto pilota presentato presso la Regione Lazio e rafforzato da una mozione votata a stragrande maggioranza presso il Consiglio regionale. Il nostro progetto, secondo Umberto Senno del Comitato SAIFO, è un sistema che prevede l’integrazione degli attrattori turistici legati al mare, ai beni ambientali, culturali e archeologici per attrarre un turismo che permanga sul territorio più tempo possibile. Avere l’adesione di una delle grandi organizzazioni degli agricoltori è molto importante perché dà il segno di come il mondo agricolo possa interagire ed essere anche attrattore turistico di per sé.
Secondo Riccardo Milozzi responsabile romano della CIA: «Abbracciare questa iniziativa permette di riqualificare e muovere l’economia locale, dare visibilità alle aziende del territorio. Con l’avvento dei turisti, in visita verso le bellezze storico-culturali romane, le realtà del mondo agricolo avranno l’opportunità di farsi conoscere. Penso agli agriturismi, alla vendita dei prodotti km0, alle cantine: in altre parole, alla possibilità di dare risalto al nostro made in Italy»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.